20180505_the_greenhouse_talks_2018_-_limbo_space

LIMBO SPACE: i Greenhouse Talks tornano con una nuova edizione alla 16. Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia.

07 maggio 2018
"Negli spazi dove si aspetta, ci si trattiene o dove semplicemente si perde tempo, si dissolvono i vincoli e le strutture della buona architettura. Quale architettura appartiene a questi spazi non esattamente liberi, e come dovrebbe essere progettato ciò che è percepito come evanescente?"

È Aaron Betsky, presidente della Scuola di Architettura di Taliesin, il curatore di LIMBO SPACE, terza edizione dei Greenhouse Talks, format leggero che dal 2002 offre a professionisti e media la possibilità di incontrare alcuni dei protagonisti del dibattito internazionale sull’architettura, durante una colazione a base di cornetti e cappuccini.

Rielaborando il tema della Biennale di quest'anno, FREESPACE, proposto dalle curatrici Yvonne Farrell e Shelley McNamara, e quello proposto dal Padiglione Olanda, WORK, BODY, LEISURE, commissionato da Het Nieuwe Instituut, Betsky condurrà una conversazione sul tema del LIMBO SPACE insieme a un gruppo di ospiti eccezionali: saranno presenti all’evento il fotografo Iwan Baan e gli architetti Maria Claudia Clemente (Labics), Nathalie de Vries (MVRDV), Elizabeth Diller (Diller Scofidio + Renfro) e Andrés Jaque (Office for Political Innovation)
. A loro si unirà Marina Otero Verzier, direttore della ricerca del Het Nieuwe Instituut e curatore del Padiglione Olanda.

Greenhouse Talks è promosso dall'Ambasciata e dal Consolato Generale del Regno dei Paesi Bassi in collaborazione con Het Nieuwe Instituut e organizzato da Image MEDIA AGENCY.

L’evento avrà luogo il 25 maggio 2018, dalle 9 alle 11, presso il Caffè InParadiso, di  fronte all'ingresso dei Giardini della Biennale a Venezia, nei giorni di anteprima della 16. Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia.